Menu
Tablet menu
Il migliore gaming mouse per il ritocco fotografico Il migliore gaming mouse per il ritocco fotografico

Il migliore gaming mouse per il ritocco fotografico

Bene, vuoi sapere qual è il miglior mouse per il ritocco fotografico? In questo articolo parlerò dell'esperienza che ho avuto coi vecchi mice (è il plurale di mouse :P ) e la mia decisione che mi ha portato a scegliere il mouse professionale per gaming Razer Deathadder modello 2013 (l'ultimo modello attualmente disponibile ad inizio 2015): si, è quello che ho scelto! :)

Dal lontano 1993, con l'acquisto del mio primo PC, di mice sotto la mia mano destra, ed a volte anche sotto la mano sinistra :), ne sono passati tantissimi! Dai primi modelli con la pallina nei quali bisognava pulire la parte interna dei rulletti almeno una volta al mese per togliere la sporcizia che si accumulava, ai trackball di varie forme per poi passare ai primi modelli ottici ed a seguire quelli laser.

Il mouse è diventato un elemento importante nella mia vita da quando ho iniziato a lavorare professionalmente sul ritocco delle foto da me scattate. Mi ero accorto che le perdite di tempo dovute ai movimenti della mia mano che non si riflettevano perfettamente nei movimenti del cursore, stavano diventando una nota di stress nella mia routine lavorativa. A volte capitava anche che, forse per qualche interferenza o chissà quale altra stranezza, i mice wireless facessero muovere confusionalmente il puntatore del mouse per qualche istante, nei mice con il filo non avvengono questi problemi e sopratutto nei mice professionali, il cavo è fatto di un materiale speciale che rende il cavo stesso praticamente leggerissimo e "invisibile" nei movimenti del mouse. Così mi sono messo di buona pazienza ad analizzare cosa mi offrisse il mercato e mi son deciso ad acquistare un mouse professionale che fosse in grado di assolvere alla perfezione al suo compito: trasmettere i movimenti della mia mano al puntatore a video in maniera impeccabile!

Come ho scelto il mio mouse?

La prima cosa che ho valutato nei mice è stata: meglio wireless o meglio wired? In italiano, è meglio senza filo o con il filo? :P Dovete credermi, ho letto almeno per due pomeriggi di seguito tantissimi blog, articoli e forum al riguardo, sia in inglese che in italiano, ma la decisione che mi ha indirizzato verso i mice con il filo è stata quando ho iniziato a leggere articoli riguardanti i giocatori professionisti di giochi per PC. La quasi totalità di questi giocatori usa mice wired, con il filo! La spiegazione è presto evidente, seppur un mouse senza fili di ottime caratteristiche garantisca un'impeccabile trasmissione dei dati del movimento al PC, c'è sempre una piccola percentuale di probabilità che per alcuni millisecondi questa trasmissione non avvenga; vuoi per un'infinitesima interferenza dovuta a onde esterne o vuoi per un nanoscopisco vuoto nella erogazione di energia da parte delle batterie, il vantaggio che hanno i mice con il cavo è che eliminano questi due problemi, minimi, ma sempre problemi.

Quindi, ora che ho deciso di acquistare un mouse con il filo, quanto mi costa un ottimo mouse in questo periodo?

La base della ricerca l'ho effettuata vincolando il mio prezzo partendo da almeno 20 euro fino intorno ai 120 euro. In questa fascia di prezzo ho trovato veramente moltissimi mice, ma nessuno veramente ideato e costruito per l'uso al ritocco fotografico professionale o perlomeno in ambito grafico. Così ho eseguito una nuova approfondita ricerca per capire quale tipologia si adattasse meglio a questa mia esigenza e ne è risultato che mi dovrò adattare a valutare i mice gaming, costruiti e pensati per professionisti del gioco. D'altronde non esistono altri mice sviluppati per uso professionale diverso dal gaming! :)

Meglio un mouse con tanti tasti o meglio un mouse con un numero essenziale di tasti?

Quindi ora che la mia strada nella scelta per un mouse professionale per il fotoritocco si sta facendo sempre più dritta, vediamo un po' che modelli ci sono disponibili: abbiamo i mice con pochi pulsanti, mice con tanti pulsanti, mice dalle forme modificabili, mice in metallo, mice dai colori azzardati. Bhè, valutando attentamente tutti i modelli elencati, ho iniziato con l'eliminare i modelli con strani colori o con forme fantascientifiche (lavorando professionalmente non mi sembra necessario presentare la mia immagine con un mouse che si illumina tutto o che ha delle parti asportabili che lo fanno sembrare più un'astronave che un mouse). Poi sono andato ad approfondire la ricerca per capire se possono essere utili tanti pulsanti oppure è meglio averne pochi ma buoni... qui ho ragionato anche tramite la mia esperienza passata. Ho avuto un mouse della Logitech (il Logitech MX 1000 Laser Cordless Mouse facente parte del kit della Logitech Cordless Desktop MX 5000 Laser) che aveva 10 pulsanti e quelli che usavo realmente, a parte il click destro e sinistro, erano i due laterali per andare avanti e indietro nelle pagine del browser ed il tasto presente sulla rotella che usavo occasionalmente. Quindi l'esperienza mi ha portato a valutare maggiormente i mice con tasti essenziali, circa 5 tasti in totale vanno benissimo! http://ciaoroma.ws

E per quanto riguarda la postura?! Come bisogna posizionarsi con il braccio mentre stiamo lavorando col mouse al computer?

Solitamente tengo ad appoggiare tutto l'avambraccio sul piano della scrivania in modo da evitare tensioni e contratture muscolari come il cosiddetto "gomito del tennista", in questo modo il mio polso rimane in posizione neutra mantenendo la mano distesa sopra al mouse. Ho usato a volte dei tappetini per mouse con poggia polso e devo dire che alcuni modelli aiutano molto a rilassarsi mentre si lavora, io però preferisco il classico tappetino in stoffa, senza poggia polso. Se vorrai approfondire maggiormente la posizione da tenere sul mouse in base al tuo personale stile d'uso, ti lascio alla ricerca di alcuni termini che ti faranno meglio comprendere la situazione: highsenser o lowsenser? Palm grip, claw grip o fingertip grip? Due ottimi articoli che ho trovato in rete e che approfondiscono tecnicamente molti aspetti si trovano a questi link: www.techarena.it/forum/videogames/1372-scelta-del-gaming-mouse.html e www.tomshw.it/forum/tastiere-mouse-e-altri-controller/249336-guida-alla-scelta-del-mouse-e-consigli-per-gli-acquisti.html

Finalmente siamo arrivati vicino all'arrivo: ecco qui i mice che ho scelto, in ordine dal meno costoso al più costoso (prezzi Marzo 2015 trovati in rete), per i quali valuterò la mia scelta finale.

Corsair Raptor M30Corsair Raptor M30 = 40 €

Corsair Raptor M45Corsair Raptor M45 = 52 €

Corsair Vengeance M65Corsair Vengeance M65 = 60 €

Logitech G502Logitech G502 = 63 €

SteelSeries RivalSteelSeries Rival = 63 €

Razer Deathadder 2013Razer Deathadder 2013 = 63 €

Nella mia approfondita ricerca sono capitato nei mice della Corsair, non sono affatto male! Personalmente ho avuto modo di provare con mano sia il Raptor M30 che il Raptor M45, danno un'ottima confidenza di presa con la mano ed anche le caratteristiche sono molto avanzate per uso professionale. Ho preferito però cercare altro perché la parte esterna dei mice Corsair è morbida al tatto e non mi piaceva molto, gusto mio personale. Ho scartato anche il mouse della Logitech G502 perché ha ben 11 tasti e, per come spiegavo in precedenza, sono troppi per me. Gli ultimi due mice, lo SteelSeries e il Razer, sono da considerare alla pari sia di caratteristiche che di design e posizione ergonomica della mano, lo SteelSeries ha 6 pulsanti a differenza del Razer che ne ha 5. Ho deciso in definitiva di acquistare il Razer Deathadder 2013 perché lo sentivo più ergonomico con la mia mano ed anche i 2 pulsanti laterali erano per me più comodi da utilizzare rispetto all'altro. La sua dimensione è assai più grande rispetto agli altri mice che ho avuto in passato, lo sento perfetto sia nel peso che nella maneggevolezza e sicuramente mi darà belle soddisfazioni nell'utilizzo con programmi professionali di fotoritocco dove ho sempre ricercato, e non trovato, la precisione nella trasmissione del movimento della mia mano con il cursore sullo schermo. I tasti di questo mouse hanno una sensibilità alla pressione a dir poco stupefacente! Il click è preciso e restituisce velocemente la nostra intenzione al PC. Certo, il prezzo di questo mouse non è una spesa da fare così alla leggera, si aggira intorno ai 60 euro (Marzo 2015), ma per avere ottime prestazioni e avere sotto mano un mouse professionale "definitivo" (almeno finché il futuro non ci consegnerà novità eclatanti), la spesa è meritevole di essere fatta.

Attualmente c'è in vendita anche il nuovo modello che si chiama Razer Deathadder Chroma che differisce dal modello 2013 solo per la sensibilità del sensore che è stata portata a 10000 dpi (contro i 6400 del 2013) e la possibilità di cambiare a piacimento il colore del logo sopra con il software del mouse dedicato, il suo prezzo si aggira intorno a circa 80 euro spedito. Onestamente non ho bisogno di queste due funzionalità e quindi è per questo che ho cercato e voluto il modello 2013.

Quindi ho acquistato il Razer Deathadder 2013 e che faccio, non gli abbino un dignitoso tappetino professionale?

Razer Goliathus control smallAvendo acquistato un mouse della Razer, non potevo far altro che ricercare nei loro prodotti un buon tappetino per il nuovo mouse. Tra i diversi formati piccolo, medio e grande, disponibili, materiali e recensioni che ci sono in rete, ho deciso di prendere il Razer Goliathus Control small, piccolo, che dovrebbe essere perfetto per il controllo che cerco. http://ciaoroma.ws

Spero di averti chiarito un po' meglio le idee sui mice disponibili e sulle loro funzionalità principali da valutare per il tuo acquisto e, in caso deciderai per un mouse wireless, leggeti anche il mio articolo dedicato alle migliori batterie ricaricabili in commercio!

E tu?! Che tipo di mouse hai o desideri acquistare?

Grazie per la visita e spero che il mio articolo ti abbia aiutato un poco, buon proseguimento ;)

Rate this item
(1 Vote)
back to top
Corteggiamento in luna di miele per la romantica coppia Yulia & Andrey

Corteggiamento in luna di miele…

Sabato, 30 Luglio 2011

  1. Novità
fotografie di una collezione di abiti da sposa presso un'atelier
Fotografie romantiche per una coppia in luna di miele, Olga & Ayrat
Un servizio fotografico come regalo speciale per il compleanno di Jenia dalla sua amica Liza
La studente universitaria di fisica Ilaria Carlomagno posa per il suo servizio fotografico
Escursione fotografica nel centro di Roma con Rimma & Vladimir
Cerimonia simbolica in costume nella laguna di Venezia tra Lubov & Aleksandr
Marco Tomasino posa per il suo servizio fotografico nel più grande parco di Roma, Villa Doria Pamphili
La classe ed eleganza di Margarita nei suoi ritratti in studio fotografico
Inna, una giovane mamma che si trova subito a suo agio di fronte alla fotocamera
Il magnifico ricordo fotografico della gravidanza di Irina alla sua 38 settimana
I ritratti di una psicologa, Laura, nelle vie di Trastevere a Roma
Olga & Aleksey hanno ingaggiato un fotografo privato per il loro viaggio a Roma

Contatto

Mauro Marchetti

Base 1: Roma (Italia)
Base 2: Энгельс / Саратов (Россия)

steelmauro@gmail.com

Skype: ciao.roma

Phone: +39 328 4148710 (WhatsApp)

Mauro Marchetti Fotografo

Mauro Marchetti Fotografo

Lunedì, 01 Ottobre 2012

Web Analytics